Jessica Normal canta i sentimenti attraverso l' Uranio: il video

Ha cambiato identità per amore della musica. Per amore di quella normalità che ogni giorno la fa sognare e la aiuta a trovare le parole per farci sognare. Ecco il video di Uranio , il singolo di Jessica Normal

Articolo di Fabrizio Basso

(@BassoFabrizio)

Bisogna sapere mettersi in gioco a tutto tondo per (ri)costruirsi una storia musicale. Serve coraggio a cambiare il nome. Come una giovane Miss Marple Jessica si è messa a indagare sulla normalità, sulla quotidianità e ha scelto la coerenza di chiamarsi Normal, Jessica Normalper dilla alla James Bond. Di quel che era prima (e che è tuttora per l'anagrafe) ovvero Jessica Passilongo, non restano tracce. Il primo passo di questo nuovo percorso che vede brani scritti, musicati e armonizzati da lei al posto di cover, che per quanto eseguite splendidamente, non delineano l'identità di una artista. Uranio, il cui video potete vedere in anteprima, arriva in radio, negli store e sulle piattaforme digitali il 10 maggio. E' un brano che mette insieme alla ritmica e al sound molto anglosassone un testo italiano che è una delle grandi novità della seconda vita musica di Jessica: prima ha lavorato soprattutto sull'inglese, lingua che in futuro non esclude di riprendere per affacciarsi sul mercato estero. La struttura del brano è classicheggiante, con un crescendo pop-rossiniano che nel finale mettendo ordine nella girandola di stati d'animo: le iniziali delusione e tristezza si tramutano in rabbia e poi escono dalla loro crisalide e si librano nell'aria nelle forme di fierezza e forza.

Così Normal racconta la storia di Uranio: "Ho scritto la canzone in un momento di profonda crisi personale. Uranio parla di me e della mia musica, della mia passione, che ho immaginato come una persona, alla quale ho dato tutto e dalla quale ho ricevuto molto meno di quello che desideravo. La musica mi stava facendo male: sapevo di volerla fare per tutta la vita ma mi logorava l'inquietudine di non sapere se ce l’avrei fatta. Mi chiedevo continuamente se avrei dovuto accontentarmi di un qualcosa che non mi avrebbe soddisfatta. La musica era diventata come l’Uranio. Come una droga che pensi faccia bene ma invece fa molto male. Come una persona che prende tutto quello che può e poi dà il meglio di sé a persone che nemmeno lo meritano. Uranio è il mio sfogo. Uno sfogo che si conclude con la consapevolezza che io sono forte, come l'acciaio, che la mia passione lo è, e che l'Uranio non è la musica in sé, ma semplicemente la mia frustrazione. Uranio mi ha dato la forza per ripartire, tenace e innamorata della musica più che ma".

Normal è Jessica Passilongo, classe 1992. Si appassiona alla musica fin da piccola. Inizia a 10 anni un lungo percorso di formazione approcciandosi inizialmente alla chitarra, per poi orientarsi definitamente al canto e alla tecnica vocale conseguendo la certificazione all'nsegnamento presso l'Accademia Superiore di Canto di Verona diretta da Karin Mensah. Durante il lungo percorso di studi, che sostiene parallelamente a quelli che la porteranno nel 2016 al conseguimento della laurea magistrale in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica, consolida la propensione alla composizione dando vita, fin dagli inizi, ad alcuni brani originali in italiano e in inglese. Da sempre alla ricerca della propria personale espressione musicale, in veste di turnista e di compositrice svolge frequenti sessioni di registrazione a servizio di djs e produttori, unitamente a numerose esperienze live che la vedono sia in qualità di protagonista con un proprio progetto orientato al pubblico dei club e di molte manifestazioni locali, sia in veste di corista in un tour della cantante inglese Teni Tinks, al fianco di  alcuni musicisti di eccellenza del panorama italiano (Phil Mer, Gianluca Mosole, Mattia Dalla Pozza, Sam Lorenzini). Sentendo il bisogno di esprimere, sempre di più, la propria e matura personalità artistica, in cui la sonorità della propria voce solista si intreccia spesso e volentieri alla pari con le armonizzazioni e gli arrangiamenti vocali che lei stessa sovraincide, dà vita a Normal, realizzando alcuni inediti fra cui Uranio, che è il singolo d'esordio del suo progetto. Lo pseudonimo col quale si è ribattezzata rappresenta la naturalezza di un percorso musicale che arriva a contaminare la canzone in lingua italiana con le sonorità del panorama pop internazionale.

Articoli